Schizofrenia
Dall’etimologia greca schizofrenia significa mente scissa/divisa. Il suo quadro sintomatologico è diffuso e compromette globalmente il comportamento, le emozioni e le cognizioni (percezione, pensiero, linguaggio, creatività). L’età di insorgenza della schizofrenia è compresa tra i 15 e i 54 anni. Indicativamente può seguire tre prognosi:  remissione completa della sintomatologia; aderenza ad un trattamento a lungo termine (con riabilitazione funzionale alla quotidianità); cronicizzazione della sintomatologia (ciò che provoca i maggiori disagi, soprattutto in ambito relazionale).
Approfondisci
Disturbo Bipolare
Si tratta di alterazioni dell’umore, con gravi alterazioni delle emozioni, dei pensieri, dei comportamenti. Le oscillazioni maniacali – depressive sono gravi, croniche e ricorrenti. Nella fase maniacale si verificano episodi di  disinibizione esasperata e comportamenti eccessivi / socialmente inappropriati; nella fase depressiva, invece, si sviluppano gravi vissuti di disperazione, tali da condurre, talvolta, ad episodi di autolesionismo. Frequenti sono le condotte di abuso (alcol e droghe)  associato al disturbo bipolare.
Approfondisci